Fattoria lager nel sito di una discarica

Avevano organizzato una “fattoria”, con tanto di animali, sul sito di una discarica. E tra montagne di rifiuti speciali, in parte già interrati, tenevano in condizioni pessime animali di ogni tipo. Tra questi anche un piccolo pony, rinchiuso in un recinto microscopico che gli impediva di fatto ogni movimento. Sono stati i carabinieri e gli agenti forestali di Pomigliano d’Arco, in Campania, a porre fine a tutto, contestando ai proprietari del sito i reati di maltrattamento di animali, ricettazione e smaltimento illecito di rifiuti e detenzione di sostanze stupefacenti. I denunciati sono due coniugi: il marito, 50enne del luogo, nullafacente, pregiudicato e la moglie, 46enne del luogo casalinga, incensurata. I carabinieri hanno trovato anche alcune tartarughe, un cardellino e degli animali da cortile (anatre, polli e cuccioli di cane) tenuti in gabbie sporche, in pessime condizioni igieniche senza acqua e mangime. L’area è stata posta sotto sequestro e gli animali affidati a varie associazioni.